Si scopre in gravidanza, nonostante la pillola del giorno dopo (Norlevo). Tranquillizzata dal Telefono Rosso: Bimba sana

Napoli, 11 febbraio 2011

Salve! Vorrei lasciare la mia testimonianza.
L’anno scorso in seguito ad un rapporto ho assunto la pillola del giorno dopo, NORLEVO, poiché non volevo più figli visto che ne ho una di 14 anni e uno di 10, aspettavo senza pensieri il ciclo, il quale non arrivò e seppi di essere incinta, andai subito dal ginecologo, il quale mi disse, in presenza di mia figlia, che avrei dovuto abortire subito, perché sarebbe nata malformata o senza arti. Capirete la disperazione!!!
Siamo stati malissimo io, i miei figli e mio marito: non riuscivo ad accettare questa cosa. Poi mi sono rivolta ad un altro medico, che mi tranquillizzò e in seguito al Telefono Rosso [06 3050077], che mi disse con tanta gentilezza e professionalità che non sarebbe successo nulla. Ho fatto i dovuti controlli, tra cui l’amniocentesi, e il 27.09.2010 e’ nata VITTORIA un bimba sanissimaaaaaaa e bellissimaaaa, che noi amiamo e che ci ha portato tanta gioia. Abbiate, quindi, sempre fede e non ascoltate questi cialtroni che terrorizzano le donne in attesa, con affetto

PAOLA.

Si scopre in gravidanza, nonostante la pillola del giorno dopo (Norlevo). Tranquillizzata dal Telefono Rosso: Bimba sana

4 pensieri su “Si scopre in gravidanza, nonostante la pillola del giorno dopo (Norlevo). Tranquillizzata dal Telefono Rosso: Bimba sana

  • febbraio 14, 2012 alle 8:37 pm
    Permalink

    Che meraviglia leggere questa storia!
    Alla fine la vita ha trionfato, ha meravigliosamente trionfato.
    Però devo dire che il medico ha fatto il suo dovere avvisando la mamma dei rischi che correva: ha sbagliato se l’ha spaventata, ma francamente è giusto e doveroso dare un’informazione corretta. Con coscienza, senza eccessi.
    Auguri a Vittoria ed alla sua famiglia!

  • febbraio 15, 2012 alle 12:15 am
    Permalink

    Veramente qui ci troviamo senza esagerazione di fronte ad un medico, che come minimo si meriterebbe di essere denunciato e radiato dall’albo, perché se non è un disonesto, è davvero un grande asino. Ma se anche “il bugiardino”, cioè la casa farmaceutica, che non ha proprio molta voglia di sostenere spese legali per dimostrare che il farmaco è innocuo in presenza di malformazioni fetali dovute al rischio naturale, che è quanto dire, dice che “in caso di insuccesso con prosecuzione della gravidanza… studi epidemiologici indicano che “i progestinici non hanno effetti di tipo malformativo sul feto”, da quale deontologia professionale fa scaturire il dovere di terrorizzare mamma e figlia, fornendo informazioni chiaramente false e scorrette!?

    Forse non sa poi?, ma che vuole sapere!? che non è riportato alcun aumento del rischio malformativo a seguito dell’assunzione di ormoni nelle epoche molto precoci della gravidanza!? Meno male che Paola ha consultato poi medici competenti. W Vittoria, abbasso l’ignoranza!

  • novembre 9, 2012 alle 12:26 pm
    Permalink

    Anche io mi sono ritrovata incinta nonostante il norlevo, ma il Dott. De Santis e tutta l’equipe del telefono gravidanza felice, tutti molto molto gentili, mi hanno rasssicurata, il mio bebè non avrà complicazioni. Grazie di cuore per avermi tranquillizzata. Ed ora aspettiamo la nascita!!!

  • Pingback: conseguenze sull'embrione con la pillola del giorno dopo????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat