RX rachide lombosacrale 3 proiezioni, RM al ginocchio destro e in gravidanza di 2 sett+3 circa, senza sapere di esservi. Bimba sana

27 agosto 2011 18:42

Salve,

mi chiamo Cristiana  ho 39 anni, scrivo in merito a dei chiarimenti circa tre proiezioni (fianco sx pancia sopra e fianco dx, pochi secondi ciascuna – tipo una foto- e il macchinario era molto in alto circa 50 cm dal mio corpo) di RX al rachide lombo-sacrale da me effettuate in data 25 luglio scorso……, preciso che il medico non mi ha neppure proposto l’uso della protezione di piombo e io non gliel’ho chiesta per ignoranza, suppongo.

In quell’occasione feci anche una RM al ginocchio destro. Dopo pochi giorni dall’esame scopro di essere incinta (cosa del tutto inaspettata visto che ho gia due figli e non cercavo certo il 3°….) l‘u.m. è 22/6/2011 e per la precisione il giorno dell’esame ero a 2 settimane + 3 giorni circa dal concepimento, il calcolo è stato fatto con l’ausilio dell’ecografo e il mio ginecologo. Ora mi trovo a 9 settimane, l’embrione sembra ci sia ancora e anche il battito. Ora vivo nell’angoscia di aver fatto del male a quel piccolo essere che non credevo di avere, ma che soprattutto possa riportare danni di malformazioni varie che si leggono in internet, nel qual caso sicuramente opterei per un IVG.

Ho consultato il radiologo che ha effettuato l’esame e mi ha confuso ulteriormente, facendomi discorsi generici di letteratura medica e alla fine mi è sembrato che si lavasse la coscienza, dicendo che per tranquillità, visto che il periodo era quello dell’organogenesi, sarebbe meglio abortire.

Sono nello sconforto, anche il mio ginecologo non mi da certezza alcuna e mi sembra di impazzire, non credevo di poter essere costretta a fare una cosa del genere.

Tra le vs testimonianze felici, non ho letto nulla di simile al mio caso, infatti sono tutti casi che vanno prima del periodo critico (dalla 2 alla 8 sett dal concepimento) o dopo.

C’è da dire che io sarei disposta a effettuare l’amniocentesi totale con studio di x-fragile in 16 settimana e con una premorfologica prima e con una buona morfologica in 20 sett si potrebbero escludere tutte le conseguenze che l’embrione potrebbe aver subito (malformazioni scheletriche, al cranio, agli occhi , agli arti, ritardo di crescita)??

Al Telefono Rosso non si prende mai la linea (è molto che provo) e x me il tempo comincia a stringere…..Devo prendere una decisione!

Apprezzerei molto una consulenza dei vostri esperti, potreste darmi informazioni sulle conseguenze apportate ad un embrione?? per favore è veramente importante, non sottovalutate questa richiesta.

Grazie in anticipo

Cristiana

Gentile sig.ra Cristiana,

 

di certo non sottovalutiamo questa sua richiesta, del resto la nostra associazione è stata fondata proprio per venire incontro a donne assillate da dubbi in gravidanza, però non è certo il caso di sopravvalutare i rischi di malformazione per l’embrione, sia per la dose assorbita, notevolmente al di sotto della soglia di sicurezza dei 5 rad, e sia anche per l’epoca in cui ha effettuato le radiografie, in cui vige il fattore del “tutto o niente”, cioè un agente che può creare malformazione “o produce
l’aborto (di cui la donna a volte nemmeno si accorge) o non fa niente all’embrione e
la gravidanza prosegue normalmente”. Controlli poi su https://www.gravidanzafelice.com/nuovo/testimonianze-lodissea-di-giulia/  la testimonianza di Giulia, con problemi simili ai suoi. La nostra associazione, però, non svolge direttamente un servizio di natura medica ed è solo di supporto al Telefono Rosso, a cui tante volte ha cercato di chiamare, ma inutilmente, per cui Le diamo il num. di cell. del Prof. Pino Noia, responsabile del Telefono Rosso stesso, che di certo sarà disponibile a farLe la consulenza, il num. è …… – Se non riesce a parlare nemmeno con lui, perché magari non in sede ecc. può riscriverci o chiamarci ai num. 0974 4554 dalle 11,00 alle 13,00 il  Lun, Mer, Gio, Ven; dalle 16,30 alle 18,00 il Mar o 347 9230072 e lasciare un recapito telefonico, perché sarà fatta chiamare al più presto da un operatore del Tel. Rosso stesso.

 

Cordiali saluti e auguri di cuore per la sua gravidanza,

 

Ass. Gravidanza Felice

Grazie per la vostra risposta così immediata,

preciso che prima di scrivervi ho letto (anzi letteralmente imparato a memoria!) tutte le testimonianze sulle radiografie sul vostro sito e anche le altre, dunque anche quella di Giulia.

Il fatto è che nel mio caso il periodo delle lastre e quindi dell’esposizione dell’embrione sembra essere stato quello iniziale di organogenesi (da 2 a 8 settimane dal concepimento) e non come Giulia il periodo post ovulatorio.

Da qui il consiglio del radiologo che si è subito lavato le mani dicendo che era meglio abortire che rischiare e quello del ginecologo che per la legge del “non contraddire mai i colleghi medici” a sua volta fa discorsi vaghi che certo non mi tranquillizzano e commenta che infondo 2 figli sono abbastanza….

proverò senz’altro a chiamare i numeri da voi consigliati, ma nel frattempo apprezzerei un vostro parere:

Facendo l’amniocentesi totale con studio di x-fragile in 16 settimana, una premorfologica prima e una buona morfologica in 20 sett si potrebbero escludere tutte le conseguenze che l’embrione potrebbe aver subito (malformazioni scheletriche, al cranio, agli occhi , agli arti, ritardo di crescita)??

Gentile sig.ra Cristiana,

 

ci scusiamo per il  ritardo con cui Le rispondiamo, abbiamo parlato di Lei al prof. Noia, che ha ribadito di non preoccuparsi ed inoltre ci ha detto che, se vuole parlare con lui, può chiamarlo stasera intorno alle ore 20,30 – Può provare anche nei prossimi giorni, però tenga presente che è a un congresso e non è facilmente reperibile. La informerà anche su tutte le indagini utili per Lei. Nel rinnovarLe l’invito a stare serena, Le consigliamo di rivolgersi con fiducia al prof. Noia, che di certo non si trincererà, per deresponsabilizzazione medico-legale, dietro a risposte vaghe, e di certo risolverà i suoi dubbi. Buona sera e di nuovo tanti auguri, Ass. Gravidanza Felice

 

Grazie per il vostro interessamento,

non volendo disturbare il professore telefonicamente, ho preferito (anche per via del mio carattere riservato) inviargli la mail all’indirizzo da voi gentilmente fornito e ho specificato molto urgente.

Ho avuto la conferma della lettura stamane e sono dunque ancora in attesa di una risposta dal Professor Noia.

Nel frattempo il radiologo mi ha fatto avere i dati relativi alla quantità di radiazioni e al tipo di esame che ho effettuato potrebbe intanto essere utile per meglio valutare….ve li riporto qui sotto.

Sono stati  eseguiti  2  radiogrammi della  colonna  lombo-sacrale (antero-posteriore  e  laterale)  su  tavolo trocoradiografico  tradizionale  (tubo Picker.  100 KW).

Per  l’antero-posteriore  effettuata  a  cm  100  di  distanza  fuoco-film

sono  stati  utilizzati i  seguenti  parametri  di  esposizione:

Antero  posteriore:  MA  200 x   0.8  sec  =  160 MAs,    Kvp  65

Laterale:                    MA  200 x  0.8 sec    =    160 MAs,  KVp  78

Centraggio:  creste  iliache

li ho inviati anche al professor Noia speriamo che non si scocci.

appena ho novità vi faccio sapere senz’altro.

Cristiana

14 settembre 2011

Salve, ho appena ricevuto la risposta del Prof. Noia, che gentilmente mi ha tranquillizzato come avevate precedetemente anticipato voi.

Contestualmente ieri pomeriggio ho fatto l’ecografia del primo trimestre, e per ora sembra che il feto stia ottimamente (52crl e 174 battiti) per essere a 11 sett+6. Prossimamente farò l’amniocentesi e vi aggiornerò, anche se devo dire che vedere il mio bambino con “tutte le cose al posto giusto” come ha detto la mia ginecologa (ho potuto vedere anche braccia e gambe con manine e piedini, profilo perfetto e addirittura lo stomaco), mi ha notevolmente tranquillizzato. Spero che metterete anche la mia testimonianza in modo da poter essere utile ad altre mamme agitate come me!! A presto e Grazie Mille ancora per tutto il vostro supporto…….

Da: info@gravidanzafelice.it
Data: 18/04/2012 9.13
A: cristiana
Ogg: Re: Re: Fw: Re: RX rachide lombosacrale 3 proiezioni e incinta a 2 sett+3 circa

 

Gentile sig.ra Cristiana,

 

ci scusiamo per il disturbo, ma vorremmo, con il suo consenso logicamente, mettere sul sito la testimonianza della sua gravidanza, che ci auguriamo sia andata a buon fine,  perché di sicuro utile a tante altre donne con problemi simili ai suoi. Cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti e per augurare ogni bene a Lei e ai Suoi cari, Ass. Gravidanza Felice

Certo che avete il mio consenso.

La mia gravidanza non solo è andata a buon fine, ma il giorno 16 marzo 2012 è nata la mia bambina, bellissima e sanissima, 3k e 800 x 51 cm.

Tutto nella norma e 9/10 di apgar. Ad oggi che ha un mese compiuto già tiene dritta la testa e la pediatra dice che è un torello sanissimo.

Grazie per il supporto che allora mi avete dato e il coraggio che siete riusciti ad infondermi con la vostra competenza e gentilezza.

Cristiana

RX rachide lombosacrale 3 proiezioni, RM al ginocchio destro e in gravidanza di 2 sett+3 circa, senza sapere di esservi. Bimba sana

3 pensieri su “RX rachide lombosacrale 3 proiezioni, RM al ginocchio destro e in gravidanza di 2 sett+3 circa, senza sapere di esservi. Bimba sana

  • dicembre 17, 2011 alle 5:53 pm
    Permalink

    CIAO SONO LUANA HO PARLTO CON IL DOTT.MARCO,MI SONO DIMENTICATA DI CHIEDERLI SE NELL’EVENTUALITA’ DOVESSE ESSERCI UNA MALFORMAZIONE O QUALCHE ALTRO PROBLEMA, COME MI DOVREI COMPORTARE? QUALI SONO GLI ESAMI CHE DOVREI ESEGUIRE NELL’EVENTUALITA’ DOVESSI DECIDERE PER L’IVG?E IN QUALE MESE DOVREI INTERROMPERLA?NEL ATTESA VI RINGRAZIO DI CUORE!

  • dicembre 18, 2011 alle 10:36 pm
    Permalink

    Cara Luana,

    credo che tu possa stare tranquilla e non agire su quello che è solo un tuo timore. Vedrai che andrà tutto bene, e che puoi tenere tranquillamente il tuo bambino. Poi potrai fare, se vuoi, la diagnosi prenatale.

    Ma ora vivi con serenità.

    Ti abbraccio

    Marica

  • dicembre 19, 2011 alle 12:21 pm
    Permalink

    Se i medici del Telefono Rosso ti hanno tranquillizzata, non è il caso di arrovellarsi il cervello su come fare l’ivg, se dopo un’indagine diagnostica, tipo amniocentesi, si dovesse scoprire una molto improbabile malformazione.
    I medici del Telefono Rosso ti dicono se c’è un ampliamento del rischio riproduttivo di base, della probabilità naturale, cioè, di ogni donna di avere un bambino con qualche anomalia o handicap,
    qualificano il rischio, ti dicono cioè quale tipo di difetto potrebbe causare l’assunzione di quel farmaco, in quella dose, in quella determinata fase della gravidanza, oppure quella determinata indagine diagnostica (radiografie ecc.), quell’esposizione ad agenti chimici, la tal malattia, infezione, droga, ecc.,
    e quantificano il rischio, ti dicono, cioè, con quale percentuale si può verificare quel difetto.

    Innanzitutto devi sapere che un agente potenzialmente teratogeno (che potrebbe creare, cioè, malformazione del feto) non causa ogni possibile malformazione o anomalia, ma solo quella determinata malformazione o quelle ben specificate malformazioni. Ad es. ti dicono che il litio in gravidanza comporta un aumento del rischio di malformazioni cardiovascolari, ti quantificano il rischio (meno dell’1%), ti dicono quali esami fare per cercare di evitare questo rischio, (mantenere il farmaco al più basso dosaggio possibile e controllare la litiemia una volta al mese nella prima metà della gravidanza e poi settimanalmente fino a dopo il parto), quali indagini fare per scoprire questo eventuale difetto nel feto (ecocardiografia fetale, ecc.).

    Se non ti hanno indicato alcun rischio, non ti hanno nemmeno indicato di conseguenza quali indagini fare per prevenire o scoprire quell’eventuale difetto.

    Nel tuo caso un’eventuale possibile malformazione è solo legata al rischio naturale di ogni donna di 26 anni, in buona salute, ecc. e prima di deciderti per un’ivg, che non è certo un intervento banale né dal punto di vista fisico né tanto meno psichico, è meglio che tu ti muovi, basandoti su dati certi piuttosto che su timori irrazionali. Pensa a vivere bene la tua gravidanza adesso, fai tutte le indagini di routine e poi quando sarà il momento puoi fare il Duo test con la Translucenza Nucale all’undicesima-dodicesima settimana, la villocentesi che si fa nella stessa epoca della Duo Test o l’amniocentesi tra la quindicesima e la diciassettesima settimana. Vedrà che andrà tutto bene e non angustiarti su come fare l’ivg se le cose non dovessere andare per il meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat