Celiaca, in gravidanza, ed uso di cardioaspirina per mutazioni genetiche, di cortisone per ANA positivi e di Lexotan, Stilnox e paroxetina per attacchi di panico, ansia e insonnia.

30 agosto 2020

Buonasera, mi chiamo Marcella e ho 34 anni. Sto vivendo un periodo molto difficile. Sono alla mia terza gravidanza, sto finendo la settima settimana, ma ahimè non ho figli. Ho avuto due aborti circa due anni e mezzo fa a seguito dei quali ho scoperto di essere celiaca e di avere alcune mutazioni genetiche, curate con cardioaspirina.

In aggiunta, ho gli ANA positivi 1:160 e prendo 2,50 mg di cortisone. Ho preso 5 mg di cortisone dal momento in cui abbiamo iniziato a provare ad avere un bambino e, quindi, l’ho preso per un anno, poi per 10 giorni il mio ginecologo mi ha fatto raddoppiare la dose che adesso da pochi giorni ho scalato, perché avevo tachicardia, attacchi di panico, ansia e insonnia assoluta. Speravo che i sintomi fossero legati al cortisone, ma sono passati 10 giorni e io sto sempre male. Ho paura per l’esito della gravidanza, penso al futuro in maniera angosciosa, a volte ho dubbi sulla mia capacità genitoriale, dubbi che prima non avevo, ho paura di non riuscire mai a diventare mamma e ho anche paura di non riuscire più ad essere felice della mia vita, comunque essa sia.

Sono una donna sposata, lavoro, ho una bella casa e una bella famiglia, che mi sta vicino, ma io sto male. Sono seguita da una settimana da uno psicoterapeuta, che è anche medico di base, il quale mi ha dato una compressa di Stilnox la sera per dormire e 12-13 gocce di Lexotan. Io le prendo, ma ho una tachicardia assurda la sera, perché temo di non dormire come nei giorni precedenti. Poi in realtà dormo, ma mi sveglio intorno alle 2-3, insomma mi faccio 3-4 ore massimo di sonno. Al risveglio il dottore mi ha detto di prendere un’altra mezza Stilnox e altre gocce di Lexotan. Cosi dormo all’incirca altre 2-3 ore. La mattina sono totalmente intontita e ovviamente i miei sentimenti dominanti sono di tristezza e di preoccupazione per la creatura che porto dentro.

Lo psicoterapeuta sta valutando l’eventualità di darmi 20 mg di paroxetina, anche il genetista che mi segue non è contrario, ma al momento stiamo valutando. Io ho paura di possibili danni fetali. Non mi do pace, ho aspettato tanto per questa gravidanza, qualche giorno fa ho anche fatto la prima ecografia e abbiamo sentito il battito, dovrei essere felice, invece sto male. Lo psicoterapeuta dice che c’è una leggera depressione. Voi che ne pensate? Quale sarebbe secondo voi la cura migliore per uscire da questa situazione? Ho tanto bisogno di aiuto, vi prego di rispondermi. 

Il mio numero di telefono è ………

Marcella

 

3 settembre 2020

Gravidanza Felice

Buona sera, sig.ra Marcella,

     Le trasmettiamo, scusandoci per il ritardo,  la risposta del prof. Marco De Santis, responsabile del Telefono Rosso del Policlinico Gemelli di Roma:

“Deve fare una buona terapia: antidepressivo e benzodiazepine  è  l’associazione tipica e compatibile con gravidanza. Deve rivolgersi ad un medico e controllare anche funzionalità della tiroide”

Le diamo anche ad ogni buon fine il numero di cellulare del professore ………., nel caso abbia bisogno di eventuali ulteriori delucidazioni o nel caso voglia far parlare con lui un medico di sua fiducia. La chiamata è gratuita come per il Telefono Rosso, paga solo il costo della telefonata. Dalle 13,30 alle 15,00 in genere è più disponibile. Gli può mandare anche dei messaggi watsapp.  

Dal momento che riteniamo il suo quesito e la consulenza del prof. De Santis molto utili ed indicativi per altre donne con i suoi stessi problemi, vorremmo poterli pubblicare sul nostro sito https://www.gravidanzafelice.com/,  se è d’accordo. L’email non comparirà.

Confidando nel suo buon cuore e nella sua sensibilità, cogliamo l’occasione per porgerLe i nostri più cordiali saluti,

Ass. Gravidanza Felice

P.S. Se di Milano o della Lombardia, si può rivolgere anche ad ambulatori ospedalieri per donne con i suoi stessi problemi, quali il Centro Psichedonna presso l’ospedale Macedonio Melloni

o l’ambulatorio di Ostetricia e Psicofarmacologia presso l’Ospedale Sacco 

Se di Roma o del Lazio, al Servizio ambulatoriale e di Day Hospital per il sostegno psicologico alla maternità per donne in gravidanza e nel periodo successivo al parto. 

Le segnaliamo anche l’Associazione Progetto Ilizia https://www.progettoilizia.org/

 

3 settembre 2020

Certo, pubblicate pure la mia storia, non ci sono problemi. Anzi, se volete vi tengo aggiornati. Al momento prendo 10 gocce di Lexotan la mattina, la paroxetina dopo pranzo da 20 mg e la sera 20 gocce di Lexotan e lo Stilnox. Ho tanta paura di fare male al mio bambino. Tra poche settimane ho il bi test e vi faccio sapere l’esito. Grazie per quello che fate.

Se ti piace gravidanza felice ricordati di seguire la nostra pagina facebook
Celiaca, in gravidanza, ed uso di cardioaspirina per mutazioni genetiche, di cortisone per ANA positivi e di Lexotan, Stilnox e paroxetina per attacchi di panico, ansia e insonnia.

8 pensieri su “Celiaca, in gravidanza, ed uso di cardioaspirina per mutazioni genetiche, di cortisone per ANA positivi e di Lexotan, Stilnox e paroxetina per attacchi di panico, ansia e insonnia.

  • Settembre 25, 2020 alle 8:55 pm
    Permalink

    Ciao Marcella,
    Ho partorito da poco e avevo i tuoi stessi sintomi.
    Pur desiderata la gravidanza l’ho vissuta malissimo e rifiutavo all’inizio il bambino.
    Ho un trascorso di depressione e doc e ho assunto durante la gravidanza sia il cipralex che Tavor all’occasione.Sei fortunata ad avere incontrato nel tuo percorso personale qualificata che ti ha prescritto i farmaci perché io all’inizio ho trovato solo persone contrarie che aspettavano il terzo mese.
    Imperterrita sono riuscita a trovare chi mi potesse aiutare farmacologicamente e ti posso assicurare che pian piano troverai giovamento.Devi essere forte nell’affrontare questo cambiamento e resistere fino al parto.io appena partorita sono tornata in me e appena vedi il tuo bambino tutto passa te l’ho assicuro.
    Devi resistere e fare anche una buona psicoterapia.se ci sono riuscita io ci riescono tutti.
    In bocca al lupo per tutto
    Grace

  • Settembre 26, 2020 alle 3:14 pm
    Permalink

    Ciao Grace, io non avevo mai sofferto di depressione prima, adesso per me è tutto un mondo nuovo che mi fa molta paura. Ho paura dei farmaci, ho paura di non farcela, quando si sta male è terribile. Grazie per la tua testimonianza.

  • Settembre 27, 2020 alle 5:19 pm
    Permalink

    Ciao, non sei sola. Se vuoi c’è il
    Progetto Ilizia dove trovi altre ragazze con problematiche simili. Io sono una di queste. Ti abbraccio, ce la faremo.

  • Settembre 27, 2020 alle 5:47 pm
    Permalink

    Sarebbe bello potersi confrontare con altre ragazze. Il progetto in questione è un blog su internet?

  • Settembre 27, 2020 alle 7:09 pm
    Permalink

    Se mi scrivi indirizzo mail o contatto Facebook ti scrivo in privato e ti metto poi in contatto con loro. Trovi il sito web progetto Ilizia.

  • Settembre 28, 2020 alle 10:11 am
    Permalink

    Ti ho scritto via mail il mio numero

  • Settembre 29, 2020 alle 5:06 pm
    Permalink

    Se Grace sei di Milano io cerco compagnia…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat