Rx testa femore (destro e sinistro) e cistografia più antibiotici in fase precoce della gravidanza. Bimba sana.

Buonasera,

Ho 32 anni e da pochi giorni ho scoperto di essere incinta, la mie ultime mestruazioni sono datate 9 Settembre (concepimento avvenuto nel week end 29-30-1-2 ottobre) ma causa abitudinari ritardi del ciclo (in più la mia ginecologa mi aveva detto che non avrei potuto rimanere gravida causa l’assenza di ovulazione) non ho sospettato la gravidanza.

Per questioni che riguardano la mia malattia (artrite reattiva) mi sono sotto posta il 19 Ottobre ad rx testa femore destro e sinistro, inoltre per una cistite aggressiva (per cui ho preso anche vari antibiotici) l’urologa mi ha sottoposta ad una cistografia, il 26 ottobre.

Oggi ho eseguito la prima visita ginecologica, in cui l’utero è normale e l’embrione è visibilmente di 6 settimane ed è presente il battito cardiaco.

La ginecologa mi ha detto che si sarebbe informata per valutare l’entità delle radiazioni per in caso sottopormi ad una interruzione di gravidanza.

La mia paura più grande è quella di interrompere una gravidanza senza l’evidente presenza di malformazioni, ma solo per un ipotetico dubbio, perché tengo tanto a questa mia gravidanza, che pensavo non sarebbe mai arrivata, allo stesso tempo ci tengo a far nascere un bimbo sano.

Sapete consigliarmi qualcosa? qualche esame specifico per capire meglio?

Grazie mille in anticipo per la grande disponibilità e assistenza che fornite.

Spero in una vostra risposta

A presto

Antonella

mail: …..

cell: ……….

7 nov 2017, 00:43

 

Nov 6, 2018 at 9:05 AM Gravidanza Felice <info@gravidanzafelice.it> wrote:

Buon giorno, sig.ra Antonella,

Le scriviamo per chiederLe dell’esito  della sua gravidanza, andata senz’altro a buon fine, ed anche di poter inserire sul nostro sito https://www.gravidanzafelice.com/nuovo/ quanto ci ha scritto il 7 novembre 2017 e quello che Le disse,crediamo, il prof. De Santis, di cui pensiamo d’averLe dato il numero di cellulare, a beneficio di tante donne in una situazione come la sua. Il suo indirizzo e.mail non comparirà.

Confidando nella sua sensibilità e nel suo buon cuore, Le porgiamo i più cordiali saluti e tanti tanti auguri,

Ass. Gravidanza Felice 

 

da:
a: info@gravidanzafelice.it
data: 12 nov 2018, 11:13

Il prof. De Santis mi chiamò tempestivamente dopo avervi contattati. Disse che, essendo stata sottoposta alle radiazioni in un periodo iniziale della gravidanza, valeva la regola del “tutto o niente”, ovvero se il feto avesse subito un danno irreparabile la gravidanza si sarebbe conclusa in un aborto spontaneo. 

Stessa cosa mi ripeterono successivamente all’ospedale Sant’Anna di Torino, dove mi spiegarono che l’embrione essendo ancora un insieme di cellule di un unico tipo [totipotenti], al momento dell’impatto con le radiazioni, se ci fosse stato qualche danno riparabile, le cellule avrebbero risolto da sole [le cellule danneggiate vengono perse e rimpiazzate da cellule totipotenti senza alcun danno per l’embrione], rigenerandosi a vicenda, al contrario se ci fosse stato un danno troppo grosso, valeva la regola del “tutto o niente” e, quindi, si sarebbe risolto in aborto spontaneo.

La mia gravidanza è proseguita normalmente senza alcun problema, con parto spontaneo e fisiologico alla 40° settimana, nel giorno in cui era stato stabilito il termine: 25/06/2018. 

Ringrazio ancora tutti voi per quello che fate, per il supporto e l’aiuto a tutte quelle donne che come me hanno passato e stanno passando un momento difficile e delicato.

Grazie ancora e buona giornata!

Rx testa femore (destro e sinistro) e cistografia più antibiotici in fase precoce della gravidanza. Bimba sana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat