Richiesta testimonianze di Seroquel in gravidanza

Salve, sono Sara, ho 39 anni e sono mamma di una splendida bimba di 6 anni e mezzo. Vorrei programmare una seconda gravidanza, ma assumo Seroquel R.P. al dosaggio di 450 mg/ die e Lamictal al dosaggio di 75 mg/ die. Sto assumendo anche folina 5 mg in previsione della rimozione del contraccettivo, che dovrei fare entro la fine di giugno, ma ho tanta paura perché non posso interrompere la terapia nel caso rimanessi incinta, ma solo ridurla al minimo dosaggio terapeutico che è di 400mg di Seroquel e 75mg di Lamictal. C’è qualche mamma che ha assunto Seroquel a questi dosaggi e ha portato a termine la gravidanza senza rischi per il bimbo? Chiedo testimonianze in particolare per il Seroquel, perché, essendo un farmaco di nuova generazione, i dati in letteratura sono molto pochi, viceversa per il Lamictal, essendo un’antiepilettico utilizzato da tempo, la casistica è molto più ampia. RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE CHIUNQUE INTERVENGA SU QUESTO FORUM!! un sentito grazie anche alla redazione di gravidanza felice per la tempestiva disponibilità’!

Sara e famiglia

Richiesta testimonianze di Seroquel in gravidanza

18 pensieri su “Richiesta testimonianze di Seroquel in gravidanza

  • Giugno 13, 2014 alle 4:11 pm
    Permalink

    Ciao io seroquel l’ ho assunto per un periodo ma non ero in gravidanza quindi posso dirti solo di sentire il telefono rosso del gemelli. Anche io assumo un farmaco abilify piuttosto recente infatti mi hanno detto che ci sono pochi studi e che comunque é controindicato tant’é che ho rinunciato ad avere figli. Spero tu sia più fortunata in bocca al lupi

  • Giugno 21, 2014 alle 9:17 pm
    Permalink

    Cara Sara, ho trovato sul sito questa testimonianza che ti copio:

    Ennesimo appello per potenziare il Telefono Rosso! Minias alla sesta settimana di gravidanza.

    Milano, 23 marzo 2010

    Buon giorno,

    vi scrivo perchè è ormai da giorni che cerco di prendere la linea per il Telefono Rosso, ma non sono mai riuscita. Sono alla 6+2 sett di gravidanza, l’ho scoperto da poco, il problema è che da anni faccio uso di Minias gcc per disturbi contro ansia e insonnia (ho provato a sospendere bruscamente ma ho avuto gravi conseguenze sul mio fisico) e volevo sapere quali pericoli corro. Il mio cell è ……………………..
    In attesa di un Vostro gentile riscontro
    porgo cordiali saluti
    Stefania

    Vi ringrazio per avermi contattata, sono riuscita a parlare con il Dott. De Sanctis che mi ha informato circa l’utilizzo di benzodiazepine in gravidanza, che provoca un lievissimo incremento di rischio di labbro leporino: 1,3 su 1000 contro 1 su 1000 di chi non ha assunto tale farmaco. Consiglia di utilizzare il più basso dosaggio possibile e cercare di sospendere il tutto prima del parto, oltre che ad affettuare durante la gravidanza delle buone ecografie.
    Vi ringrazio nuovamente per il vostro interessamento!
    Cordiali saluti
    Stefania

    22 Feb 2011 22:39:20 +0100

    Gentile sig.ra Stefania,

    vuole informare le utenti di Gravidanza Felice, molte dei quali con problemi di ansia, sull’andamento ed esito della gravidanza? Di certo può risultare molto utile a tutte quelle che prendono il Minias e tra queste c’è sicuramente Apollonia, che ha scritto un commento al suo post e chiede notizie sul Minias, oltre che sull’Eutimil – Sperando di trovarla felice a godersi il/la suo/a bimbo/a, Le porgiamo i nostri migliori auguri di ogni gioia e serenità, Ass. Gravidanza Felice

    Gent.mi,
    l’esito della gravidanza è stata positiva , la bambina è molto bella e sana come un pesce. Ho parlato con altre donne che non hanno preso neanche la Tachipirina in gravidanza e i loro bimbi sono nati con vari problemi ( ittero ecc…) a me è andato tutto perfettamente, però sono stata seguita in Patologia della Gravidanza in Mangiagalli a Milano da una bravissima psichiatra e psicoterapeuta, che mi ha disposto un terapia ad hoc per staccare la dipendenza da Minias, ho assunto comunque Zoloft, benzodiazepine e Seroquel, tutti farmaci neurologici per tutta la gravidanza, fino alla sera prima del giorno del parto.
    Se potete pubblicare questa mia testimonianza e anche il mio indirizzo e-mail stedotty@hotmail.com per le persone che vogliono
    il numero di telefono di questa dottoressa bravissima.
    Grazie a tutti,
    Stefania

  • Luglio 28, 2014 alle 8:24 pm
    Permalink

    Buonasera, sono Giovanna e sono sposata da 1 anno.
    Vorrei tanto avere un bambino, ma da un anno assumo 1 pastiglia di seroquel 25 mg al giorno x problemi di ansia somatizzata che mi portano ad avere nausea e vomito continui.
    Nonostante il basso dosaggio, la psichiatra mi ha spaventato, dicendomi che prima di progettare una gravidanza devo assolutamente interrompere il farmaco.
    Ci ho provato, ma sono stata malissimo, tanto da non poter più lavorare.
    Ho letto di altre donne che hanno assunto seroquel in gravidanza senza problemi, posso davvero stare tranquilla?
    Grazie per il vostro aiuto!

  • Agosto 29, 2014 alle 3:31 pm
    Permalink

    Salve, vorrei avere un bambino e il mio psichiatra mi ha cambiato la terapia con largactil da 50 la sera, perche’ dice che e’ un farmaco di vecchia data e si e’ visto non provoca danni al feto. Vorrei tanto sapere, da voi signore, se avete preso in gravidanza il largactil, che e’ uno psicolettico antipsicotico.
    Grazie

  • Novembre 29, 2014 alle 1:29 pm
    Permalink

    ciao mi chiamo Daniela,sono una ragazza di 41 anni,che vorrebbe tanto un bambino,ma a causa di un disturbo bipolare,mi è stato detto che posso solo adottarlo,visto le cure che prendo ogni giorno,seroquel 600mg,remeron,30mg e benzodiazepine.vedendo le vostre testimonianze mi sono chiesta se voi gentilmente potreste aiutarmi,con testimonianze simili alla mia.sono disperata.

  • Novembre 29, 2014 alle 1:56 pm
    Permalink

    Gentilissima Sig.ra Stefania,vorrei mettermi in contatto con lei ma non riesco ho provato a mandarle una e-mail ma mi dice sempre errore in corso,mi può aiutare con la sua testimonianza per favore?la ringrazio fin’ dora Daniela.M

  • Dicembre 5, 2014 alle 11:56 am
    Permalink

    Io prendo il seroquel ma molto più basso da 100, non sono ancora incinta e quindi non ti posso aiutare

  • Dicembre 23, 2014 alle 3:44 pm
    Permalink

    Ciao Daniela, sono Sara. Avevo sentito Stefania via mail e mi aveva consigliato di rivolgermi al centro psichiatrico del Mangiagalli di Milano- tel. 02/55035958 dove lei era stata seguita con grande premura e competenza dalla Dr R.ssa Colombo Cristina, che tra l’altro è’ il primario del centro sui disturbi del tono dell’umore dell’Ospedale San Raffaele di Milano dunque uno dei maggiori referenti in tutta Italia.. Io personalmente sono stata all’ospedale Sacco di Milano, dove in patologia della gravidanza -dove seguono donne che come noi assumono neurolettici – hanno detto chiaramente che nel mio caso non conviene interrompere la terapia, perché si è’ visto che se poi stiamo male ci può essere una sofferenza fetale con danni maggiori al feto di quanto potenzialmente possono fare i farmaci. Alla tossicologia degli ospedali Riuniti di Bergamo mi hanno confermato che dovrei arrivare alla minima dose efficace per lo stesso motivo, confortandomi sul fatto che- per i dati presenti in letteratura- non sono evidenti danni teratogeni da Quietapina.. Purtroppo però rimane il fatto che i dati sono troppo pochi per avere certezze, ed io personalmente sto rinunciando all’idea della seconda gravidanza perché ogni volta che assumo i farmaci mi ” sentirei in colpa” di causare qualcosa al mio bambino.. Inoltre anche i miei dosaggi sono molto elevati, e ho un problema anche a svegliarmi la notte per questo motivo, dunque mi chiedo come potrei accudire al nascituro in queste condizioni. se cambia qualcosa sarà’ mia cura aggiornarti, ti faccio un grande in bocca al lupo per tutto! Sara

  • Gennaio 4, 2015 alle 8:09 pm
    Permalink

    Ciao Daniela, devo fare una correzione: Stefania mi ha fatto il nome della Dr.ssa Colombo Cristina che fa sempre parte del team del Mangiagalli di Milano, ed è’ il primario anche del San Raffaele; ma lei era stata seguita durante la gravidanza dalla Dr. Ssa De Gaspari. Mi scriveva che la Dr. Ssa De Gaspari e’ bravissima, e che ha studiato da anni l’effetto del Seroquel in gravidanza.. ha fatto delle ricerche e ha pubblicato un’ articolo per medici: alcune sue pazienti gravide assumevano anche 400/600 mg al giorno di Seroquel e dalle sue casistiche i bimbi di mamme che assumevano quietapina ( Seroquel) durante tutta la gravidanza non avevano presentato in percentuale un rischio di malformazioni superiore a quello che presentavano i bimbi di mamme che non avevano assunto alcun farmaco durante tutta la gravidanza! Questo dato apre uno spiraglio di speranza al desiderio di diventare mamme .. Io però ho tanta tanta paura! Un caro saluto!

  • Maggio 3, 2015 alle 1:33 pm
    Permalink

    Ciao Sara,scusa se ti rispondo solo ora,ma era da tempo che non entravo nel forum,e quindi non avevo letto quello che mi hai scritto.Ti ringrazio infinitamente per i tuoi consigli ,ed informazioni,avevo già sentito Stefania e la sua testimonianza,sono stata anche al Mangiagalli,ma con esito scarso e poco confortante,ho infatti chiamato per un consiglio e la risposta è stata…,non posso aiutarla al telefono,ma siccome vivo in Sardegna mi sarei aspettata una risposta differente.Ora vaglieremo altre piste,infatti il mese prossimo andremo all ospedale sacco dove studiano i casi come i nostri in collaborazione,ginecologia,psichiatria,e neonatologia.appena saprò qlc ti farò sapere.ancora grazie.un abbraccio a presto Dany

  • Marzo 28, 2016 alle 12:24 pm
    Permalink

    Ero in cura con remeron da tre anni per ansia e depressione da circa due mesi avevo un mantenimento di 7,5mg…da circa 15 giorni ho scoperto di essere incinta e ho sospeso di colpo ma sto malissimo ho avuto una ricaduta…vorrei sapere se posso riprenderlo…

  • Aprile 4, 2016 alle 1:22 pm
    Permalink

    Carissima Stefania,

    vivi tranquilla la tua gravidanza e segui con il tuo amore di mamma lo sviluppo del figlio che è stato concepito dentro di te.

    Per quanto riguarda gli psicofarmaci so che non vanno mai sospesi di colpo; che potrebbe essere peggiore per il bambino la depressione non curata e che puoi chiamare il TELEFONO ROSSO 06 305 00 77

    oppure gli altri servizi analoghi di consulenza medica gratuita come:

    FIRENZE – Centro di Tossicologia Perinatale – Ospedale Careggi – Tel. 055-7946731 (lun. ore 14-17. mar. merc. giov. ven. ore 10-14) per gli utenti

    Tel. 055.794.6859 per gli operatori sanitari

    BERGAMO – Tossicologia Clinica degli Ospedali Riuniti – Tel. numero verde 800 883300 (24 ore su 24) per farmaci

    PADOVA – Centro per l’Informazione genetica e teratologica – Università – Consulenza via fax 049/8211425 – Il servizio è gratuito, ma c’è bisogno della ricetta. E per la risposta bisogna aspettare 1 o 2 giorni. Verrà inviata una relazione scritta. E-mail ambulatorio.genetica@sanita.padova.it

    oppure puoi metterti in contatto con gravidanza felice https://www.gravidanzafelice.com/nuovo/contatti/

    Un abbraccio forte forte

    Marica

  • Aprile 3, 2017 alle 1:08 am
    Permalink

    Lo stesso vale per la Quitapina? e per il brintellex? e l’Amictal? Io li assumo tutti e tre!!! Grazie

  • Aprile 4, 2017 alle 1:35 pm
    Permalink

    Carissima ANNALUCIA,

    penso che potresti rivolgerti per questi farmaci al TELEFONO ROSSO 06 305 00 77.

    Se avessi difficoltà a contattarlo, allora rivolgiti all’associazione “Gravidanza Felice” (di questo sito internet) che è raggiungibile via e-mail agli indirizzi

    info@gravidanzafelice.it

    info@gravidanzafelice.com

    ed al seguente numero di cellulare
    Vodafone 347 92 300 72

    (al fine di velocizzare e di ottimizzare la consulenza da parte di medici che hanno lavorato o lavorano al Telefono Rosso conviene aggiungere un recapito telefonico, perché a volte si rende necessario porre delle domande chiarificatrici).

    E vedrai che così potrai vivere ancora più serenamente la tua gravidanza e avvolgere del tuo amore materno quel bambino concepito dentro di te, che vive e cresce nella sua mamma.

    Un abbraccio

    Marica

  • Aprile 6, 2017 alle 10:56 pm
    Permalink

    Io posso darvi la mia testimonianza; nel 2009 ho dato alla luce una magnifica bambina che è nata sana! Durante tutta la mia gravidanza ho preso Seroquel 150 mg al giorno. Ho anche allattato la mia bimba per 2 mesi. È vero che di notte facevo fatica ad alzarmi quando piangeva ma mio marito mi ha aiutata tantissimo. Oggi mia figlia ha 8 anni e mi sembra ancora un miracolo averla potuta concepire! Purtroppo però quando mia figlia ha avuto 4 mesi ho avuto una crisi ed ho dovuto aumentare il Seroquel a 600 mg al giorno. Comunque con l’aiuto dei miei famigliari ho superato anche quel periodo. Attualmente prendo 350 mg di Seroquel alla sera e devo dire che alla mattina sono stanchissima. Però tutto sommato vivo una vita serena con la mia bella famiglia! Un caro saluto a tutti! Vi auguro tanta felicità e salute Lalla

  • Dicembre 10, 2018 alle 12:17 pm
    Permalink

    Ciao,
    so che è un post molto vecchio, ma ci provo lo stesso 🙂
    Assumo 350 mg di Quetiapina e fra qualche mese inizierò il percorso di Procreazione Medicalmente Assistita. Ho provato ad abbassare il dosaggio a 250 mg ma non è stato efficace, senza contare che mi è venuta la paura che con troppa ansia e emotività, l’embrione possa non attecchire. C’è qualcuna che ha assunto il dosaggio di 350 mg o simile per tutta la gravidanza? Grazie!

  • Aprile 4, 2019 alle 4:23 am
    Permalink

    Buongiorno desidero avere una seconda gravidanza. Ma assumono psicofarmaci prendo 150 mg di efexsor 20 mg di daporox è 200 mg di seroquel e il tavor al bisogno. Grazie anticipatamente per la risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat