TAC pelvi più addome con mezzo di contrasto in una fase molto precoce della gravidanza. Tranquillizzata da un medico del Telefono Rosso

07 marzo 2012

From:  Lorella

To: <info@gravidanzafelice.it>

Salve, mi chiamo Lorella, ho 40 anni, e ho cercato invano di contattare il Telefono Rosso: provo, quindi, ad inviarvi questo messaggio. Ho fatto una Tac pelvi + addome con mezzo di contrasto il 15 febbraio 2012 e ho scoperto di essere incinta il 4 marzo 2012. Il feto, secondo i miei calcoli, è stato concepito l’11 febbraio 2012, unico rapporto a rischio nei due mesi precedenti la tac. Il valore della Gonadotropina Corionica il 5 marzo 2011 era di 1086, nel caso dovesse servire a capire la data del concepimento. Il mio bimbo cosa rischia? Sono davvero preoccupata, Grazie.

Gentile sig.ra Lorella,
la nostra Ass. Gravidanza Felice, nata per far trascorrere alle donne una
gravidanza serena, non svolge direttamente un servizio di
natura medica, ma è solo di supporto al Telefono Rosso del Policlinico
Gemelli di Roma, 06 3050077
(lun. merc. ven. ore 9-13; mart. giov.  ore 14 – 18).
Non è facile riuscire a prendere la linea, ma
dalle 12 alle 13 ci sono più probabilità.
Può anche chiamare sempre a titolo gratuito, al costo della sola telefonata
il dott. Marco De Santis, già responsabile del Telefono Rosso, dopo le ore
12,30 di oggi, il quale sicuramente sarà molto disponibile a farLe la
consulenza e a risolvere così i suoi dubbi. Il numero di cell. è

Cordiali saluti e auguri, Ass. Gravidanza Felice P.S. Può stare comunque tranquilla. In quest’epoca così precoce della gravidanza vige il fatto del “tutto o niente” o subentra, cioè, l’aborto, di cui tante volte la donna nemmeno se ne accorge, a causa dell’esposizione  di radiazioni  pure di 15, 20, 25 rad (rad = unità di misura delle radiazioni), molto al di sopra, cioè, di quelle  a cui è stata esposto l’eventuale embrione,  (veda la tabella dose di radiazione per diversi metodi di diagnostica per immagini su
https://www.gravidanzafelice.com/nuovo/tabella-radiazioni/

oppure la  gravidanza procede normalmente.

Veda anche le seguenti testimonianze su

http://www.gravidanzafelice.com/2010/02/22/tac-addome-inferiore-e-superiore-a-1-settimana-di-gravidanza-asportazione-di-cisti-ovarica-e-di-ovaio-anestesia-totale-e-antibiotici-poi-peridon-e-lansoprazolo/

https://www.gravidanzafelice.com/nuovo/2009/01/15/emofilia-tac-alladdome-conmezzo-di-contrasto-e-pillola-senza-sapere-di-essere-incinta-bimbo-sano-e-bello/

Se non riesce a parlare con il Telefono Rosso o con dott. De Santis, ci può riscrivere ed inviarci un recapito telefonico, provvederemo a chiamarLa per indicarLe un medico che lavora o ha lavorato al Tel. Rosso, a cui poter chiamare sempre a titolo gratuito. Può comunicarci il suo recapito telefonico anche telefonando  allo 0974 4554 (ore 11-13 lun. merc. giov. ven;ore 16 – 18) o al 347 9230072 sempre. Dopo la consulenza può riscriverci e dirci cosa Le è stato detto? Anche al fine di pubblicarlo sul sito, eventualmente con un nome di fantasia, se è d’accordo, perché la sua testimonianza risulterebbe senz’altro molto utile per risolvere dubbi e paure a tante  donne preoccupate come Lei.

Gentile Ass. Gravidanza Felice,
Vi ringrazio per la risposta tempestiva.
Purtroppo il dott. Marco De Santis oggi non è riuscito a rispondere al
telefono (immagino sia difficile rispondere a tutte le telefonate) , Vi invio
pertanto il mio recapito telefonico, dove spero un medico possa contattarmi:
.
Cordiali saluti.

Salve,
volevo ringraziarVi per aver reso possibile il colloquio con il dott. De
Santis, il quale è molto molto gentile, nonché esauriente nella spiegazione.
Ha detto a chiarimento che la mia esposizione alle radiazioni è stato sotto il livello di guardia consentito e che, in ogni caso, è avvenuta in una fase del concepimento che non comporta rischi per il feto.

Ovviamente, avendo 40 anni ed essendo alla prima gravidanza corro tutti i normali rischi legati a questi fattori.
Se può essere utile, pubblicate pure la mia testimonianza.
Cordiali saluti.

TAC pelvi più addome con mezzo di contrasto in una fase molto precoce della gravidanza. Tranquillizzata da un medico del Telefono Rosso

4 pensieri su “TAC pelvi più addome con mezzo di contrasto in una fase molto precoce della gravidanza. Tranquillizzata da un medico del Telefono Rosso

  • settembre 16, 2013 alle 5:36 pm
    Permalink

    Vi prego di rispondermi, in attesa di contattare il telefono rosso….
    Salve! Il 18 Giugno ho perso il mio bambino; al controllo post villocentesi mi fu detto non non c’era più battito. Non avevo avuto alcuna perdita, nè malore.
    Primo ciclo post aborto il 15 Luglio; il 15 agosto niente ciclo; faccio 3 test di gravidanza, tutti negativi.L’ 11 Agosto sono ricoverata per ernie discali, ricovero dove mi fu fatta una tac rachide lombosacrale smdc, 2 livelli, somministrato morfina 10 mg in 4 somministrazioni, perfalgan 10 mg 1 flacone w ibifen 100 mg 2 flaconi, il tutto con eflebo.
    La terapia con il cortisone e antinfiammatori l’ho poi continuata anche a casa fino ai primi di Settembre.
    Faccio una visita ginecologica il 27 agosto e mi viene ribadito che sono lontana dal ciclo.
    Mi reco dalla parrucchiera e faccio una permanente, devastante, capelli bruciati e ricorso al dermatologo per cute bruciata.
    Oltre la permanente avevo fatto anche la tinta.
    Il 6 Settembre mi sono recata a fare un’ecografia dato che non avevo ancora il ciclo: c’era una camera gestazionale, ma la presenza dell’embrione dubbia; nel frattempo le beta hanno confermato che non si tratta di “uovo chiaro” come si supponeva e anche l’embrioncino è diventato chiaramente visibile, ma non è stato possibile vedere il battito.
    Da un’altra ecografia dell 11 settembre si è visto il battito, ma ora resto preoccupata al massimo: che danni avrà fatto la tac al mio bambino? e i farmaci del ricovero e dopo? e i pesanti trattamenti chimici ai capelli? vi prego aiutatemi, sono davvero in ansia!!!!
    Grazie!!!!!

  • settembre 16, 2013 alle 6:16 pm
    Permalink

    Vi ringrazio immensamente!
    Vi ho raggiunto telefonicamente e mi avete dato il numero del dottor De Santis; non potevo aspettare la risposta via mail, mi era davvero entrata un’ansia fortissima!

    Il dottore mi ha tranquillizzato dicendomi che anche se fossi stata in gravidanza piena così come da calcolo dell’ultima mestruazione, ma pare che sia più indietro rispetto al ciclo del 21 luglio, non dovrebbero esserci problemi perchè le radiazioni sono sotto il rischio di danni per il bambino e anche i farmaci assunti sia a casa che durante il ricovero non hanno un effetto pericoloso per il mio bambino!!!!
    Avevo fatto un giro di telefonate per la Toscana, dove abito, ma sinceramente tutte le risposte date tendevano a posticiparmi…
    non immaginate cosa sia per me sapere che il mio piccino non corre rischi….
    Grazie ancora!!!!!

  • gennaio 6, 2014 alle 8:40 pm
    Permalink

    Cara Emanuela,

    come stai? Facci avere tue notizie. Come va la gravidanza? e tu come ti senti?

    Un abbraccio

    Marica

  • gennaio 7, 2014 alle 9:44 am
    Permalink

    Vi ringrazio! Ad oggi sono di 24 settimane esatte, ma a 8 settimane più 6 ho avuto una minaccia di aborto e da lì mi sono messa a riposo. La Tossicologa di Careggi mi ha detto che non dovevo fare nulla per via della tac fatta in epoca gestazionale precoce, tuttavia a 16 settimane ho fatto privatamente una pre morfologica. Sono disoccupata e pagare 184 euro non è sempre facile per noi,ma per stare tranquilla l’ho fatta e me no male, dato che è emerso una ventricolomegalia bilaterale di 12 mm. Il medico mi manda subito al Meyer, dicendo che la situazione potrebbe essere rave, fosse solo per un idrocefalo, visto che a 16 settimane sono davvero tanti 12 mm e che difficilmente misure così regrediscono! Immaginate la nostra disperazione! Faccio anche l’amniocentesi e gli infettivi, tutto negativo; poi 2 eco di terzo livello, da cui il 10 dicembre i ventricoli appaiono ridotti a 10 e quindi mi rassicurano. Volevo fare anche la risonanza fetale, ma dicono che è inutile e che il peggio è passato. Il 14 Gennaio fra pochi giorni vado a fare un’altra eco e la paura che ci siano problemi è tanta, nonostante le rassicurazioni. Spero solo che il mio bambino sia sano, che non abbia i problemi sospettati a livello celebrale. Devo ancora capire il problem del setto e corpo calloso che non sono stati visualizzati perchè era in una pessima posizione. Non s se tutti questi problemi siano connessi alla tac e all’uso di farmaci quando non sapevo di essere incinta, di certo il mio bambino si è dimostrato molto forte perchè in 6 mesi di prove ne abbiamo superate tante…
    vi ringrazio di cuore per l’attenzione, è importante in frangenti così non sentirsi soli!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat