Lettera di Paola, che svela in modo emblematico il comportamento deresponsabilizzante e difensivistico di tanti medici rispetto ai rischi della gravidanza….

e pone per l’ennesima volta la questione del potenziamento del Telefono Rosso, al fine di informare correttamente tante donne, lasciate sole a tormentarsi nelle loro ansie, dubbi e paure.

24 novembre 2010

“salve a tutti ho letto il vostro sito e le testimonianze.
ho 30 anni e da 9 mesi provo ad avere un bimbo…a luglio ho subito un aborto spontaneo alla prima gravidanza.
oggi sono andata dal dentista e ho fatto un rx ad un dente in particolare…non so se  quell’apparecchio coinvolge con le radiazione tutta la testa, ma dovrebbe essere mirato, perchè c’era un tubo puntato sulla zona.
Cmq appena tornata a casa, mi è venuta un’ansia incredibile anche perchè alla domanda…e’ incinta? ho risposto no, perchè effettivamente il ciclo dovrebbe venirmi il primo dicembre e non mi è stata messa nessuna mantellina…
ho letto la tabella delle rx [https://www.gravidanzafelice.com/nuovo/tabella-radiazioni/] e mi sono rassicurata ma poi in giro tutti dicono che se fossi incinta dovrei abortire, perchè nascerebbe malformato e parlo di medici non solo di persone comuni.
tra l’altro mercoledì prossimo dovrei riandare dal dentista x curare questo dente in anestesia locale. Pensate possa farlo o il farmaco potrebbe essere ulteriormente nocivo?
spero in una vostra risposta.grazie.paola.

Gentile sig.ra Paola,

sarebbe forse il caso di far conoscere a quei medici che Le consigliano di abortire il servizio gratuito di consulenza medica del Telefono Rosso – 06 3050077 (ore 9-13 dal lun. al ven.) – e di leggersi sul nostro sito le tante testimonianze di donne, che senza sapere di essere incinte, si sono sottoposte a radiografie e ad altre indagini diagnostiche in gravidanza. Ci dispiace, però,  di non poter fare noi la consulenza richiesta, perché la nostra associazione, nata per far trascorrere alle donne una gravidanza serena, non svolge direttamente un servizio di natura medica, ma è solo di supporto al Telefono Rosso stesso, cercando di farlo conoscere e potenziare.  Non è facile riuscire  a prendere la linea, ma dalle 12 alle 13 ci sono più probabilità. Se non ci riesce, provi a chiamare – sempre a  titolo gratuito – il dott. Marco De Santis, il responsabile del Tel. Rosso, al n. …… e riferisca anche a lui quanto Le consigliano alcuni medici. Le chiediamo noi ora il favore, al fine di far conoscere fino a che punto arriva la deresponsabilizzazione medico-legale e conseguentemente di quanto importante sia far conoscere e potenziare il Telefono Rosso, di darci l’autorizzazione ad inoltrare la sua e-mail alle autorità sanitarie, amministrative e politiche regionali e statali competenti e a quelle del Policlinico Gemelli  stesso.
 
non mi aspettavo una risposa cosi immediata…grazie!proverò a contattare subito il tel rosso e vi farò sapere.per quanto riguarda la mail potete sicuramente pubblicarla io voglio assolutamente aiutare qualcuno,adesso vorrei solo rassicurarmi io….
Lettera di Paola, che svela in modo emblematico il comportamento deresponsabilizzante e difensivistico di tanti medici rispetto ai rischi della gravidanza….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat