Anestesia generale per asportazione nodulo alla tiroide senza sapere di essere già in gravidanza. Bimba sana

Anche chi ha subito una anestesia generale per un intervento chirurgico senza sapere di essere incinta non corre particolari rischi nella generazione del proprio figlio.

ANESTESIA GENERALE

Io sottoscritta, Di L. Rosa, nata ad Agropoli, il 21.02.1960 ed ivi residente, rilascio questa testimonianza per ringraziare, per far conoscere e potenziare il Telefono Rosso, servizio gratuito di consulenza medica sui fattori di rischio riproduttivo, attivo presso il policlinico “Gemelli” di Roma.
Nel mese di novembre del 1993 mi prenotai presso l’ospedale civile “San Luca” di Vallo della Lucania (SA) per effettuare un aborto volontario, perché il mio medico mi aveva detto che il bambino sarebbe nato malformato, in quanto senza sapere di essere incinta, ero stata sottoposta all’asportazione di un nodulo alla tiroide. Proprio la mattina dell’intervento incontrai all’ospedale un signore, che mi consigliò di chiamare il Telefono Rosso, perché mi avrebbe dato informazioni precise e corrette in grado di chiarire i miei dubbi e paure. Il dottore che mi rispose disse che l’anestesia generale non faceva aumentare il rischio che ogni donna ha di partorire un bambino con qualche malformazione. E così il 14 luglio 1994 è nata la mia unica figlia femmina, sanissima, che gode di ottima salute.
Agropoli, lì 04.01.2006
In Fede
Rosa Di L.

P.S. Il 17 settembre di quest’anno, 2018,  la figlia della sig.ra Rosa ha dato alla luce un bel figlio maschio, sanissimo

 

Anestesia generale per asportazione nodulo alla tiroide senza sapere di essere già in gravidanza. Bimba sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat